Via Villa Heloise, 21 - 90143 - Palermo, Italy - C.F. 97349100822
info@idrisiculturaesviluppo.org
idrisiculturaesviluppo@pec.it

TAI

Progetto T.A.I.

Teaching Across Intersections

Codice progetto 2021-1-CZ01-KA220-SCH-000027740

Sito web in preparazione (a cura di CIG NORA)


TAI acronimo di “teaching across intersections” è un progetto di durata triennale co-finanziato dal Programma Erasmus+ della Commissione Europea (Key Action 220, settore scuola) promosso e coordinato da CIG NORA, centro studi femminista con sede a Brno, Repubblica Ceca.

Idrisi Cultura e Sviluppo è partner di progetto insieme a Association WalkTogether, no profit e centro d’animazione giovanile con sede a Sofia, Bulgaria e Asociatia Young Initiative, ente no profit per l’inclusione sociale e l’educazione di target vulnerabili con sede a Bucarest, Romania.

 

Immagina di vivere in un incrocio nel quale tre strade si intersecano. La prima porta a un’università, la seconda verso cibo di buona qualità e a basso prezzo, l’ultima verso appartamenti ristrutturati e a canone controllato. Ora immagina di crescere in un incrocio completamente diverso con la prima strada che porta a una prigione, la seconda strada verso un sistema fognario danneggiato, la terza verso generi alimentari irragionevolmente costosi.

Teaching Across Intersections (TAI) è un progetto incentrato su alunni delle scuole secondarie la cui vita è influenzata da una combinazione di diversi tipi di svantaggio: abitanti del secondo tipo di “incrocio”. Quelli le identità sono omesse dai sistemi educativi tradizionali. Quelli che sono nati sul bivio “sbagliato”. Vari studi sui programmi scolastici contemporanei hanno dimostrato che le identità e le traiettorie di vita ritratte riflettono gli interessi di alunni appartenenti alla maggioranza normativa della società. Di conseguenza, l’esperienza rappresentata è prevalentemente bianca, cis maschile, borghese, eterosessuale e normodotata. La mancanza di approccio intersezionale nell’istruzione secondaria è quindi il problema principale che TAI intende affrontare. Metodologie di insegnamento insufficienti influenzano negativamente i risultati educativi degli alunni così come le scelte relative al loro futuro. Le pratiche didattiche tradizionali non riflettono pienamente la realtà sociale degli alunni emarginati: la discriminazione strutturale basata su incroci multipli fa sì che i bisogni specifici dei bambini siano invisibili non solo nel curriculum scolastico, ma anche nell’immaginario degli insegnanti e, nel complesso, nei setting educativi. Per questo motivo, il progetto TAI mira all’integrazione della prospettiva intersezionale nei metodi didattici quotidiani, producendo tre importanti risultati di progetto (reportistica comparativa, manuale innovativo, piattaforma di e-learning). Sono inoltre previsti numerosi incontri di partenariato, attività di moltiplicazione e una LTTA.

Il progetto è iniziato l’1 febbraio 2022 e terminerà il 31 gennaio 2025.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando ad usarlo, accetti la nostra politica di utilizzo.  Per saperne di più

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: